Bateson – Mente

“Se io sono nel giusto, allora il nostro atteggiamento mentale rispetto a ciò che siamo e a ciò che sono gli altri dev’essere ristrutturato. Non si tratta di uno scherzo, e non so quanto tempo abbiamo ancora prima della fine. Se continuiamo ad agire sulla base delle premesse che erano di moda nell’èra pre-cibernetica eContinua a leggere “Bateson – Mente”

Postproduzione

“Oggi esiste una querelle tra le varie rappresentazioni dell’arte e quell’immagine ufficiale della realtà propagata dalla pubblicità, che si affida ai media, che organizza un’ideologia ultralight del consumismo e della competizione sociale. Nella vita di ogni giorno incontriamo fiction, rappresentazioni, forme, che nutrono un immaginario collettivo i cui contenuti sono dettati dal potere. L’arte, invece,Continua a leggere “Postproduzione”

Sul cinema

«Certe persone sostengono che il nostro lato selvaggio non esista più e che abbiamo raggiunto l’ultimo stadio della civiltà, dove tutto è già stato detto e dove è ormai troppo tardi per mostrarsi ambiziosi. Ma questi cosiddetti filosofi hanno presumibilmente dimenticato il cinema, o, perlomeno, non hanno mai avuto modo di vedere i “selvaggi” delContinua a leggere “Sul cinema”

L’esausto

“La figura ultima dell’essere non è la postura, ma il gesto. Esso non pone né impone nulla –espone soltanto. Come nei film di Beckett, nell’incessante andirivieni di Quad o nel sognatore seduto di Nacht und Traüme, la postura si congeda e dissolve in un gesto. E come, nel gesto del danzatore, il danzabile non diventaContinua a leggere “L’esausto”

Hannah Arendt

Prof.ssa Simona Forti Festiva della Filosofia di Modena  VITA ACTIVA Prof.ssa Simona Forti Conferenza a cura di Simona Forti (Università del Piemonte orientale) nell’ambito del ciclo Classici della filosofia tedesca per Torino incontra Berlino Coordinamento scientifico di Pier Paolo Portinaro Con il sostegno di Fondazione per la cultura Torino. Biblioteca civica “Italo Calvino”, 16/12/2015 “LaContinua a leggere “Hannah Arendt”