Tu che mi guardi, tu che mi racconti

di Adriana Cavarero Recensione di Pianciola, C., L’Indice 1998, n. 1 “Il libro esplora il significato della narrazione biografica nella costituzione dell’identità personale, attraverso un percorso che mette in scena eroi greci (Edipo e Ulisse), donne straordinarie e comuni (alla periferia di Milano, Emilia si fa raccontare e scrivere dall’amica Amalia la sua storia, conservandoContinua a leggere “Tu che mi guardi, tu che mi racconti”

Surrogati di presenza

Media e vita quotidiana di Franco La Cecla Descrizione “Pochi lavori sono stati dedicati all’aspetto “animistico” dei media; al pari di un tavolino, che traballando richiama le anime dei defunti, essi rappresentano un medium, un mezzo per comunicare con una presenza assente. Il telefono, la radio, il cinema, la televisione, internet postulano una fede piuttostoContinua a leggere “Surrogati di presenza”